parallax background

La figlia oscura: nel 2021 una pellicola made in USA per il romanzo di Elena Ferrante

Novembre 12, 2020

In arrivo nel 2021 un nuovo film tratto da un romanzo di Elena Ferrante. La figlia oscura, The Lost Daughter: debutto alla regia per Maggie Gyllenhaal.

Una novità ma non proprio una novità. I libri della Ferrante hanno già fatto sognare gli spettatori del piccolo schermo in Italia e oltreoceano, tanto che il settimanale Time nel 2016 l'ha inserita tra le 100 persone più influenti al mondo. Con “L’amica geniale” e “Storia del nuovo cognome”, prima e seconda stagione della serie tv italo-statunitense creata da Saverio Costanzo, i romanzi della Ferrante hanno raggiunto il successo planetario e continueranno a farlo con altri 16 episodi, tratti dai due rimanenti racconti della tetralogia. Ma nel frattempo in Grecia sono già iniziate le riprese di The Lost Daughter, film tratto dall’omonimo libro (La figlia oscura), pubblicato dalla Ferrante nel 2006. Il film sarà diretto da Maggie Gyllenhaal, al suo debutto dietro la macchina da presa. Sarà un altro grande successo?
 Le premesse ci sono tutte ma vediamole nel dettaglio.

Di cosa parla il romanzo “La figlia oscura”

Il libro si propone come un racconto avvincente che scava nei sentimenti contraddittori che si celano nei legami madre-figli. Leda è un'insegnante di letteratura inglese, divorziata da tempo, tutta dedita alle figlie e al lavoro. Ma le due ragazze partono per raggiungere il padre in Canada. Ci si aspetterebbe un dolore, un periodo di malinconia. Invece la donna, con imbarazzo, si sente come liberata e la vita le diventa più leggera. Decide di partire per una vacanza al mare in un paesino del sud. Ma, dopo i primi giorni quieti e concentrati, la donna si imbatte in una famiglia poco rassicurante, in eventi minacciosi. Pagina dopo pagina la trama di una piacevole riconquista di sé si logora e Leda compie un piccolo gesto opaco, ai suoi stessi occhi privo di senso, che la trascinerà verso il fondo buio della sua esperienza di madre. (edizioni e/o).

La trasposizione cinematografica: un debutto alla regia per Maggie Gyllenhaal

La notizia è diventata ufficiale durante il New Yorker Festival, quando la Gyllenhaal (attrice e sorella di Jake), ha confermato di aver ricevuto i diritti dalla Ferrante. «Quando ho finito di leggere La figlia oscura di Elena Ferrante, ho sentito che qualcosa di segreto e vero era stato detto ad alta voce. E fui disturbata e confortata da quella sensazione. Ho subito pensato a quanto più intensa sarebbe stata l’esperienza al cinema, con altre persone». La Gyllenhaal sceglie una bella prova come trampolino di lancio. Noi facciamo il tifo per lei, fiduciosi che l’adattamento cinematografico renderà giustizia all’opera della Ferrante. Le riprese sono già iniziate in Grecia a settembre 2020.

Il cast: Olivia Colman, Jessie Buckley, Dakota Johnson, Peter Sarsgaard

Protagonista della pellicola sarà il premio Oscar Olivia Colman, nel ruolo di Leda. Per ammirare il talento incredibile della Colman consigliamo un film e due serie tv che abbiamo adorato: La favorita (premio Oscar 2019 - Migliore attrice), The Crown (Netflix) e Fleabag (Prime Video). Ad affiancare la Colman ci sarà anche Dakota Johnson, nella parte di Nina, ruolo fondamentale nella storia che si basa proprio sul rapporto misterioso tra le due donne. La Johnson ormai è sempre più presente sul grande schermo, per vederla in altri ruoli consigliamo tre pellicole: In viaggio verso un sogno - The Peanut Butter Falcon (con Shia LaBeouf), A bigger splash (ispirato al film “La piscina” del 69, secondo capitolo della "trilogia del desiderio" di Luca Guadagnino) e, per fare due risate, Single ma non troppo (con la mitica Rebel Wilson). Confermati anche Paul Mescal (nel ruolo di Will), debutto sul grande schermo per il talentuoso attore irlandese protagonista della serie tv Normal People (Hulu – STARZPLAY); Oliver Jackson-Cohen nel ruolo di Toni (serie tv The Hunting); John Peter Sarsgaard (marito della regista) nel ruolo del Professor Hardy, attesissimo nel 2021 in “The Batman” e Jessie Buckley nel ruolo di Leda da giovane (miniserie Chernobyl).

The Lost Daughter, La figlia oscura, sarà al cinema nel 2021, data di lancio ancora da definire.


Noi non vediamo l’ora di vederlo - e voi cosa ne pensate?

Immagini: edizioni e/o, Getty Images, Rebecca Miller, Getty Images, Channel 5, Getty Images, Irvin Rivera for TheWrap, British Film Institute, celebmafia.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *